Consegna e Reso Gratuiti in Italia
Consegna e Reso Gratuiti in Italia
Carrello 0

Fascia per neonato da usare in primavera ed in estate

Il portare è una tendenza sempre più diffusa in Italia. A dimostrazione di ciò è possibile citare i numerosi corsi sul tema, ma anche i contenuti gratuiti presenti su YouTube.

Le fasce e i marsupi, comodi per muoversi con il proprio bambino in diversi contesti, permettono anche al piccolo di apprezzare il contatto con il corpo dell’adulto, un aspetto che permette di concretizzare vantaggi notevoli dal punto di vista sia fisico, sia psicologico.

Per quanto riguarda le fasce, è bene specificare che esistono numerose alternative. Alcune sono più adatte ai mesi invernali, altre, invece, ai mesi estivi.

Nelle prossime righe, ci soffermiamo su queste ultime, cercando di capire quali siano le fasce per neonate più adatte al periodo estivo o primaverile.

Fasce estive: i materiali giusti

Portare in fascia fa sudare tanto: questo deve essere molto chiaro nel momento in cui ci si approccia a questa pratica.

Per questo motivo, nel momento in cui si scelgono le fasce per il periodo primaverile ed estivo è necessario fare molta attenzione ai materiali.

Questo significa, in concreto, evitare quelli sintetici e concentrarsi su alternative come cotone, lino e canapa.

Grammatura

Quando si parla di come scegliere la fascia migliore per i mesi estivi e primaverile, un focus speciale deve essere dedicato alla grammatura.

La principale cosa da dire in merito riguarda il fatto che minore è lo spessore, più basso è il rischio di avere fastidio per via del sudore quando si porta il bambino in fascia.

Cosa sapere sulle legature

Nel momento in cui si inizia a informarsi in merito alle fasce, fra i termini con cui si entra subito in confidenza c’è la parola ‘legatura’.

Prendere confidenza con la loro esecuzione è molto importante per la gestione della fascia. Inoltre, quando si sceglie la fascia migliore per i mesi invernali ed estivi, è il caso di ricordare che, se possibile, è meglio evitare di optare per supporti caratterizzati da legature con due o più strati.

Approfondisci qui come indossare e legare la fascia per neonati

L’optimum è acquistare una fascia per neonati che prevede una sola legatura. In poche parole, l’alternativa più adatta è una fascia corta, con peculiarità molto simili a quelle di uno zainetto.

Fasce elastiche? No, grazie!

Approcciarsi al mondo delle fasce per neonati significa, per forza di cose, ricordare che, per l’estate, è meglio evitare quelle elastiche. Il motivo è molto semplice: queste fasce per neonati sono caldissime.

A contribuire a questo effetto ci pensano diverse caratteristiche. Qualche esempio? Le parti in jersey, che non rendono la fascia un’alternativa fresca quando si parla di contatto con il corpo, ma anche il fatto che, nel momento in cui si scelgono le fasce elastiche, le uniche legature che si possono prendere in considerazione sono quelle con il triplo strato.

Come deve essere la fascia perfetta per l’estate?

In queste righe, abbiamo riassunto alcune caratteristiche da considerare per forza nel momento in cui si deve scegliere una fascia perfetta. Riassumiamole qui sotto:

  • Fascia per neonati realizzata con materiali naturali e leggeri.
  • Fascia per neonati corta (un’ottima alternativa al proposito è la fascia ring, che consente di portare il bambino sul fianco, alternativa che non va bene per i lunghi tragitti e che implica un contatto inferiore con il corpo del genitore. Inoltre, è bene utilizzarla non prima dei 5/6 mesi, ossia quando il bambino sa tenere su la testa da solo).
  • Fascia con legatura monostrato.

Scegliere al meglio la fascia conta tantissimo ma non bisogna dimenticare che, nel momento in cui arriva l’estate, per portare al meglio il bambino è necessario curare nel dettaglio il suo abbigliamento.

I consigli da seguire al proposito sono molto semplici. Il primo riguarda il fatto di vestire il bimbo il meno possibile. Durante i mesi estivi, soprattutto quando si decide di portare in fascia, un body leggero basta e avanza.

Leggi anche: Fino a che età usare la fascia porta neonati

L’optimum addirittura prevede il fatto di vestire il bimbo solamente con un pannolino. Non bisogna preoccuparsi che prenda freddo. Portandosi dietro una maglietta, infatti, si ha modo di coprirlo nel momento in cui lo si tira fuori dalla fascia.

Al di là dell’abbigliamento, nel momento in cui si deve gestire la fascia porta bebè nei mesi estivi, è molto importante considerare le alternative utili per contrastare la sensazione di bagnato che si prova a contatto con il corpo del proprio bimbo.

Per ovviare a questa piccola problematica, si può inserire, tra il proprio corpo e quello del bambino, un piccolo pezzo di stoffa.

Inoltre, dal momento che le fasce non presentano filtri solari, è bene portare sempre dietro la crema protettiva, che deve essere applicata sul corpo del bimbo prima di uscire. Le alternative migliori sono le creme protezione 50.

Concludiamo specificando il fatto che, anche se si incontrano difficoltà all’inizio, non bisogna demordere. Come già detto, esistono diversi corsi utili al proposito e altrettanti contenuti gratuiti facilmente accessibili.


Articolo più vecchio Articolo più recente