Consegna e Reso Gratuiti in Italia
Consegna e Reso Gratuiti in Italia
Carrello 0

Marsupio per neonato: si o no?

Avete da poco avuto un bambino e desiderate fare una passeggiata ma non avete voglia di portare con voi la carrozzina?

Niente paura, una soluzione che fa al caso vostro è il marsupio! 

Che cosa è il marsupio?

Il marsupio per neonati altro non è che una specie di sacca, preferibilmente di cotone, all’interno della quale potete posizionare il vostro bambino. È costituito da delle cinghie utili per la sicurezza del bambino e da una fascia lombare regolabile.

Il primo marsupio che venne realizzato si chiamava “snugli”, parola che deriva dall’inglese “to snuggle” che letteralmente significa stringersi affettuosamente. Ed è proprio questo che la sacca consente di fare: tenere ancorato al proprio corpo il bambino.

Permette al bambino di posizionarsi all’interno di una sacca che non solo sorregge la schiena ma insegna loro a mantenere la posizione con le gambe divaricate e piegate. Nel caso di bambini nati da poco inoltre, il marsupio ha anche la funzione di mantenere la testa.

A seconda delle esigenze del bambino può essere utilizzato in diverse posizioni. Ad esempio, nei primi mesi, quando il bambino è ancora molto piccolo, il marsupio può essere posizionato in modo frontale, di modo che la testa del bambino sia poggiata contro il vostro petto.

Altrimenti, quando il piccolo è cresciuto, magari attorno al primo anno di età, lo si può posizionare sul petto, fronte strada, in modo che il bambino si guardi intorno. Alcuni genitori optano anche per il posizionarlo sulla schiena

La sacca inoltre ha anche la funzione di proteggere il bambino dalle temperature più fredde, dal vento ed anche dalle stagioni più calde. Basterà fargli indossare degli abiti leggeri e ad avendo braccia, gambe e testa libere, potrà respirare e godersi la bella giornata.

Ovviamente è sempre consigliabile non uscire nelle ore più calde per proteggerlo dalle scottature e dalle irritazioni delle pelle che il sole può procurare. 

Leggi anche: Da che mese iniziare ad usare il marsupio per neonati?

Quando usare il marsupio?

Se state svolgendo delle attività domestiche ma volete tenere sott’occhio il vostro bambino, potete utilizzare il marsupio. Oppure se dovete uscire per delle brevi passeggiate, o fare delle escursioni in luoghi che sono inaccessibili ai passeggini, questo oggetto sarà la soluzione ideale.

Risulta pratico soprattutto se siete delle persone indaffarate e non avete tempo di montare il passeggino. Infatti, il marsupio essendo già strutturato ha una facilità di utilizzo immediata.

Alcuni genitori decidono di utilizzarlo anche a pochi giorni dalla nascita, ma sarebbe preferibile aspettare almeno il compimento del quarto o quinto mese e possono essere utilizzati fino ai 24-30 mesi (ovvero circa fino ai due anni di età) perché altrimenti si supera il limite massimo dei 20 kg.

È utile soprattutto per aiutare il bambino ad entrare in contatto con il mondo esterno.

Infatti, gli permette di essere vicino alla mamma o al papà ma anche di esplorare l’ambiente che lo circonda e soprattutto la versione più ergonomica, consente al bambino di muovere liberamente gambe, testa e braccia.

È indicato infatti in tutti i casi in cui il vostro piccolo è piuttosto energico e curioso.

I vantaggi del marsupio per neonato

Facilità il processo di attaccamento, favorendo l’instaurazione del rapporto madre figlio. Infatti il contatto con il proprio genitore è un bisogno biologico e psicologico che il bambino ha sin dalla nascita e favorirlo sin da quando è ancora in fasce, aiuta a prevenire futuri disturbi d’ansia, comportamentali e del sonno.

Consente ai genitori di avere le mani libere. Il bambino infatti sarà tenuto legato a voi tramite le cinghie di sicurezza e grazie alla cintura e alle spalline regolabili, non viene scaricato tutto il peso sulla vostra schiena.

Può essere portato ovunque ed oggi esistono diversi modelli. Infatti, il marsupio è diventato anche un accessorio di stile, insieme per esempio ai vestiti premaman sempre più alla moda. Sono disponibili in molteplici colorazioni adatti sia alle mamme che ai papà.

Sono realizzati con materiali che sono facilmente lavabili in lavatrice ed hanno spesso un bavaglino estraibile di modo tale da non doverlo ogni volta lavare per intero.

Leggi anche: Come capire se un marsupio è davvero ergonomico?

Quali sono i contro?

Sicuramente a lungo andare l’utilizzo del marsupio potrebbe procurarvi un fastidioso mal di schiena.

Inoltre, se decidete di poggiare sempre il vostro bambino al suo interno, egli si abituerà in tal modo ed avrà difficoltà quando sarà più grande a voler rimanere nel passeggino, perché si sentirà più lontano da voi.

Inoltre, il marsupio si adatta solo parzialmente alla vostra struttura corporea. Per questo motivo è sempre consigliabile provarlo e valutare se le cinghie di protezione non vi procurino fastidio alle spalle. In aggiunta, alcuni marsupi non sono regolabili e questo causa una seduta instabile del vostro bambino.

Può essere usato entro un certo limite di peso altrimenti non riuscirà a supportare adeguatamente il vostro bambino e potrebbe esservi scomodo sulla schiena e sulle spalle.

Nonostante alcuni svantaggi, il marsupio potrà rivelarsi un ottimo alleato per tenere al sicuro il vostro bambino e di poterlo sempre tenere sott’occhio.


Articolo più vecchio Articolo più recente