Consegna e Reso Gratuiti in Italia
Consegna e Reso Gratuiti in Italia
Carrello 0

Quando e come utilizzare la fascia per neonati

La popolarità del portare è cresciuta tantissimo negli ultimi anni. I motivi sono diversi. Da un lato, c’è la necessità di avere un maggior livello di comodità quando ci si muove con il proprio bambino.

Dall’altro, invece, si è più consapevoli dei vantaggi del contatto fisico tra il bambino e l’adulto (non importa che si parli del padre o della madre).

Sono tantissime le persone che si chiedono quando e come utilizzare la fascia per neonati.

Di informazioni, negli ultimi anni, è aumentata notevolmente la disponibilità. Per aiutare chi, come te, si trova davanti alla necessità di imparare a utilizzare la fascia porta bebè, abbiamo raccolto alcune delle più importanti.

fascia neonato

Quando si può iniziare a utilizzare la fascia porta bebè

Tra le domande più diffuse tra i neo genitori, rientrano gli interrogativi relativi a quando iniziare a utilizzare la fascia porta bebè.

La buona notizia per i genitori che si approcciano al portare riguarda il fatto che le fasce per neonati, a prescindere dalla rigidità, possono essere utilizzate anche dalle primissime settimane di vita.

Quello che conta è mettere in atto alcuni semplici accorgimenti. Tra questi, rientra il fatto di sistemare il neonato in posizione fetale, cercando di tenere le sue gambine raccolte all’interno della fascia.

In alcuni casi, se i consulente esperti lo ritengono opportuno, è possibile tenere le gambine all’esterno. In ogni caso, è bene specificare che la posizione perfetta dipende tantissimo dal comfort del piccolo e dalla tipologia di fascia utilizzata.

Quando si parla di quando iniziare ad approcciarsi al portare, è bene specificare una cosa: se si ha intenzione di adottare questa strada per la quotidianità con il proprio bambino, prima si comincia meglio è.

Quando il neonato non è nelle prime settimane di vita ma già un po’ cresciuto, può risultare un po’ ostico abituarsi all’utilizzo della fascia e a sopportare il peso del bambino.

Un capitolo degno di approfondimento per i genitori che si approcciano al portare riguarda la gestione della fascia con i neonati prematuri.

Scegliere la fascia porta bebè quando ci si trova a vivere questa condizione non certo facile è importantissimo: il contatto fisico, già di base cruciale per il benessere psicologico del piccolo, è decisivo nei casi in cui il piccolo si è ‘staccato’ troppo presto dal luogo di protezione per eccellenza, ossia il grembo materno.

Il contatto fisico dato dalla fascia consente, in qualche modo, di riportare il bambino all’atmosfera della gravidanza, momento perfetto per quanto riguarda la protezione.

Leggi anche: Fino a che età è possibile usare la fascia porta bebè?

Un altro interrogativo da prendere in considerazione riguardo ai tempi della gestione della fascia riguarda il “fino a quando”.

Non ci sono limiti particolari relativi all’età. Più che altro si parla di peso.

Giusto per dare qualche punto di riferimento, ricordiamo che le fasce per neonati - per essere precisi, è bene specificare che si può parlare di fasce da cambiare nel corso del tempo - reggono fino a 15/18 kg massimo.

In generale, le fasce rigide garantiscono le performance migliori per quanto riguarda il peso massimo retto.

Cosa fare nel momento in cui il bambino comincia a camminare? Quando il piccolo raggiunge questo traguardo, in linea di massima bisognerebbe portare il bambino in fascia solo quando ha necessità di riposarsi.

Come utilizzare la fascia porta bebè

Vediamo ora come si utilizza la fascia porta bebè. Legarla è molto semplice. Anche se all’inizio sembra ostico, con il tempo si acquisisce pratica.

Si inizia posizionando la parte centrale della fascia - riconoscibile grazie a un colore differente o a un disegno - a livello del ventre.

Si conclude prendendo i lembi della fascia e legandoli assieme in modo saldo. Fondamentale in questa fase è cercare di mantenere l’equilibrio. Il nodo, infatti, non deve sciogliersi.

Essenziale è però consentire all’adulto di muoversi in maniera agevole.

Se vuoi approfondire: Come mettere e legare la fascia porta bebè

Nell’ambito della risposta alla domanda “come utilizzare la fascia per neonati?”, troviamo gli interrogativi relativi a come posizionare il bambino.

Abbiamo già accennato ai consigli migliori al proposito, ma è il caso di andare più a fondo. Ricordiamo innanzitutto che la posizione perfetta è quella fetale, mantenuta dal piccolo durante la sua permanenza nel grembo materno.

Un’altra soluzione prevede il fatto di posizionare il bambino a cavalcioni, situazioni in cui i piedini sono di fuori.

La situazione appena descritta è ideale per i bimbi già un po’ grandi. La prima, invece, è perfetta per i neonati, che hanno più difficoltà a sorreggere la testina da soli.

Per capire se il piccolo è ben posizionato nella fascia, esistono alcuni criteri degni di attenzione. Il primo riguarda il fatto che il piccolo si trovi saldo contro il corpo dell’adulto.

Prima di raggiungere questo risultato può volerci del tempo. Alla luce di ciò, è il caso di non scoraggiarsi e di chiedere aiuto.


Articolo più vecchio Articolo più recente